Ti stai per sposare e stai cercando un catering ma non sai cosa valutare o quanto spendere?

Nessuna paura! In questo articolo vedremo come valutare un catering per capire se potrá soddisfare le vostre richieste e cercheremo di capire anche quanto costa un menù per ogni invitato, inoltre vedremo anche delle idee per il vostro menù.

Andiamo!

INTRODUZIONE

QUANDO CONTATTARE IL CATERING?

QUANTO COSTA IL CATERING PER IL MATRIMONIO?


Gioielli sposa floreali

ORECCHINI SPOSA

SPEDIZIONE GRATUITA


Il catering è una delle voci più alte (se non proprio la più alta) nella lista delle spese per il matrimonio, la qualitá di questo servizio avrà davvero un grande impatto sull’ impressione generale del matrimonio e sulla soddisfazione degli ospiti, una brutta esperienza con questo fornitore potrebbe compromettere totalmente il matrimonio per cui selezionate con calma e attenzione.

Circa 6/7 mesi prima del matrimonio, non occorre tutto questo tempo per definire dettagli e fare la prova menù, ma potrebbero ricevere incarichi prima di voi per cui vi trovereste a scegliere un fornitore così importante decidendo solo tra quelli rimasti liberi e con la paura che siano prenotati anche loro.

Come è possibile immaginare molte strutture ricettive offrono anche il loro servizio di catering interno, ovvero hanno personale di sala e di cucina e spazi per poter accontentare le vostre richieste, talvolta alcune location vincolano addirittura la scelta del catering non permettendo di portare un catering esterno.

Qui puoi trovare un articolo in cui parlo delle location per il matrimonio dove troverai tutto quello che c’è da sapere.

Analizziamo gli svantaggi e gli svantaggi delle due scelte.

CATERING INTERNO

Vantaggi:

Scegliere il catering interno della location può avere vantaggi e svantaggi, che dipendono dalle esigenze e dalle preferenze degli sposi. Ecco alcuni punti da considerare:

1. Convenienza: Il catering interno della location può essere conveniente perché elimina la necessità di cercare e coordinare con un fornitore esterno. Tutto è gestito all’interno della stessa struttura, anche la parte dei trasporti.

2. Familiarità con lo spazio: Il catering interno conosce bene lo spazio e la logistica della location, il che può facilitare la pianificazione e l’esecuzione dell’evento senza problemi.

3. Sinergia tra fornitori: Spesso il catering interno lavora in sinergia con altri fornitori della location, come il personale di servizio, il coordinatore degli eventi e il personale di pulizia, facilitando la collaborazione e il coordinamento.

Svantaggi:

1.Mancanza di concorrenza: Il fatto di essere l’unica alternativa possibile e di non dare alternative alla coppia di sposi potrebbe voler dire una minore flessibilità e una minore attenzione nei dettagli

2.Costi non chiari:L’opacità dei costi è un rischio quando si sceglie un catering interno della location. Anche se il fornitore può dettagliare le voci di spesa, come l’affitto della location e i servizi di catering, può essere difficile distinguere dove finisca una voce e inizi l’altra. Un modo per affrontare questa incertezza è confrontare i preventivi con quelli di altri fornitori simili. Anche se non si otterrà una chiara idea dei costi, confrontare gli importi può aiutare a capire se il costo complessivo è competitivo o se potrebbe essere eccessivo. In questo modo, anche se non si avrà una visione precisa, si potrà almeno valutare se l’offerta è conveniente rispetto ad altre proposte simili.

3.Minore libertà di scelta: Ci sono moltissimi catering, ognuno con le proprie caratteristiche, scegliere quello interno non vi permetterà di esplorare le alternative possibili.

CATERING ESTERNO

Vantaggi: 

Ecco alcuni vantaggi e svantaggi nell’optare per un catering esterno per il matrimonio:

1. Flessibilità nel menu:Con un catering esterno, hai la possibilità di personalizzare il menù secondo le tue preferenze e quelle degli ospiti. Puoi collaborare direttamente con il catering per creare un menu unico e adatto alle esigenze del tuo evento.

2. Ampia varietà di opzioni:I fornitori esterni tendono ad offrire una vasta gamma di piatti e opzioni culinarie, consentendo di soddisfare una gamma più ampia di gusti e preferenze dei tuoi ospiti.

3. Possibilità di risparmiare:A volte, assumere un catering esterno può risultare più conveniente rispetto al catering interno della location, soprattutto se hai la possibilità di confrontare diversi preventivi e selezionare l’opzione migliore in base al rapporto qualità-prezzo.

4. Esperienza e specializzazione:I fornitori di catering esterni sono spesso esperti nel loro settore e possono offrire un livello più elevato di creatività, professionalità e attenzione ai dettagli nel servizio offerto.

Svantaggi:

1. Costi aggiuntivi: L’assunzione di un catering esterno potrebbe comportare costi aggiuntivi, come tariffe di trasporto, affitto di attrezzature aggiuntive e spese per il personale, che potrebbero non essere presenti con un catering interno della location.

2. Complessità logistica:Coordinare con un fornitore esterno può aggiungere un livello di complessità logistica alla pianificazione dell’evento, specialmente se la location non è abituata a lavorare con fornitori esterni.

3. Potenziali conflitti con la location: Alcune location potrebbero avere restrizioni o requisiti specifici per quanto riguarda i fornitori esterni, il che potrebbe causare conflitti o complicazioni durante la pianificazione dell’evento.

4. Maggiore responsabilità: Con un catering esterno, potresti essere più coinvolto nella gestione e nella supervisione del servizio, il che potrebbe richiedere più tempo e sforzo da parte tua durante l’evento.

In conclusione, scegliere un catering esterno può offrire una maggiore flessibilità e varietà nel menu, ma potrebbe comportare costi aggiuntivi e una maggiore complessità logistica nella pianificazione dell’evento. È importante valutare attentamente i vantaggi e gli svantaggi specifici al tuo matrimonio prima di prendere una decisione.

Quali sono gli aspetti di cui preoccuparsi quando si seleziona un catering?

Vediamoli qui:

Per quanto sia banale è sempre bene ricordare che un catering deve essere in possesso di determinate licenze per poter operare, in particolare dovrà essere in possesso di:

Partita I.V.A: Necessaria in quanto attività commerciale regolarmente registrata alla camera di commercio.

S.A.B:Autorizzazione per la somministrazione e commercio di alimenti e bevande.

HACCP: Attesta che l’operatore abbia le competenze specifiche e conosca i protocolli  giusti in materia di sicurezza e igiene alimentare.

Agibilitá: La cucina dove verranno preparati gli alimenti deve avere l’agibilitá rilasciata dall’ASL (azienda sanitaria locale) la quale determina che quel luogo rispetta tutte le normative necessarie.

Trasporto:Durante il trasporto è necessario utilizzare contenitori appositamente progettati per il trasporto alimentare, realizzati con materiali idonei e dotati di sigilli ermetici per prevenire l’infiltrazione di polveri e altre sostanze nocive. Assicurarsi che questi contenitori siano conformi alle normative sanitarie e siano contrassegnati con gli appositi marchi o sigilli che attestano la loro idoneità per il trasporto di cibo. Queste precauzioni sono essenziali per garantire la sicurezza e la qualità degli alimenti durante il trasporto, riducendo al minimo il rischio di contaminazione e mantenendo gli standard igienici necessari per la salute dei consumatori.

Prima di scegliere il catering per il banchetto del tuo matrimonio, è importante fare un’attenta ricerca sulla sua reputazione. Puoi iniziare controllando le recensioni online su siti web come matrimonio.com, Google, TripAdvisor e sui social media. Leggi attentamente le esperienze di altri clienti per capire se il catering ha una reputazione positiva o negativa.

Inoltre, chiedi consigli e raccomandazioni a persone di fiducia che si sono già sposate prima di te. Le loro esperienze dirette possono darti preziosi suggerimenti su quali catering considerare o evitare.

Durante la tua ricerca, prendi nota anche di quanto tempo il catering è attivo nel settore. Le aziende con una lunga esperienza potrebbero essere più affidabili e hanno dimostrato nel tempo di saper gestire eventi di successo. D’altra parte, le aziende più giovani potrebbero offrire una maggiore flessibilità e proposte di menu più innovative e moderne.

Un aspetto cruciale da considerare nella selezione del catering è la flessibilità dell’azienda nel soddisfare le tue esigenze, che siano di natura culinaria, logistica o economica.

Vediamo sotto quali aspetto potrebbe essere importante scegliere un catering flessibile.

La flessibilità nella scelta del menù è un elemento fondamentale nella selezione del catering per il tuo matrimonio. Questo non significa necessariamente che dovresti avere carta bianca nella selezione dei piatti, ma piuttosto affidarti a un fornitore che sia in grado di ascoltare le tue preferenze e di adattare il menù di conseguenza.

La capacità del catering di accogliere le tue richieste  di personalizzazione in base ai tuoi gusti e alle esigenze dei tuoi ospiti ti garantirà una maggiore libertà e soddisfazione. Questo tipo di flessibilità consente di creare un menù che rifletta veramente il tuo stile e la tua visione per il matrimonio, piuttosto che essere limitato alle proposte standard del catering.

Una volta che avrai avuti risposta alle partecipazioni e saprai chi sono gli invitati chiedi loro se hanno allergie o intolleranze alimentari o se hanno esigenze specifiche come per chi segue una dieta vegana, vegetariana o celiaci.

Nel caso in cui vorresti fare un menù separato (più economico) per lo staff assicurati che il catering sia pronto a ricevere anche questa richiesta.

Durante il giorno del matrimonio, è fondamentale che tutto proceda senza intoppi e che i diversi fornitori collaborino in armonia. Il catering svolge un ruolo cruciale in questo processo, poiché deve essere in grado di coordinarsi efficacemente con la location, il coordinatore o il wedding planner, il fotografo e altri fornitori presenti.

Il catering dovrebbe essere un elemento chiave nel team di fornitori, contribuendo a garantire che tutti gli aspetti legati al cibo e al servizio siano gestiti in modo impeccabile. Questo significa essere in grado di comunicare in modo efficace con la location per coordinare lo spazio e le attrezzature necessarie, lavorare a stretto contatto con il coordinatore o il wedding planner per pianificare gli orari e gli allestimenti, e essere flessibile nel adattarsi alle esigenze e alle richieste dell’evento.

Inoltre, il catering dovrebbe essere in grado di collaborare senza problemi con altri fornitori presenti, come il fotografo e l’animazione per garantire che il servizio di catering non interferisca con altre attività e momenti chiave del matrimonio.

La capacità del catering di collaborare efficacemente con gli altri fornitori contribuirà a creare un’esperienza senza soluzione di continuità per gli sposi e i loro ospiti, garantendo che tutto si svolga secondo i piani e che il matrimonio sia un evento indimenticabile per tutti i presenti.

È essenziale che il catering sia in grado di gestire in modo efficiente e flessibile eventuali variazioni nel numero degli invitati al matrimonio. Se alcuni ospiti si aggiungono all’ultimo minuto o se ci sono imprevisti che causano delle variazioni nel numero degli invitati, il catering dovrebbe essere in grado di adattarsi senza problemi.

Tuttavia, è importante considerare che variazioni troppo significative nel numero degli invitati possono rappresentare una sfida anche per il catering più preparato. Se la variazione è troppo sensibile, potrebbero sorgere difficoltà nell’adeguare la quantità di cibo e bevande disponibili, nell’organizzare lo spazio e nel gestire il personale in modo efficiente.

Pertanto, è consigliabile comunicare tempestivamente al catering qualsiasi variazione nel numero degli invitati e fornire loro informazioni accurate e aggiornate per consentire loro di pianificare e prepararsi adeguatamente. Inoltre, è sempre una buona idea avere una certa flessibilità nel budget per far fronte a eventuali variazioni dell’ultimo minuto.

Un catering professionale e ben organizzato sarà in grado di gestire con successo anche le variazioni dell’ultimo minuto, garantendo che il matrimonio si svolga senza intoppi e che tutti gli ospiti vengano serviti in modo adeguato.

Chiedete se il vostro catering offre anche servizi aggiuntivi come il noleggio di tavoli, sedie e arredamenti, stoviglie ecc.. e anche se provvederanno autonomamente alla gestione della sala, al trasporto degli alimenti e delle attrezzature e agli allestimenti e se saranno loro a preparare la torta nuziale o se dovrete scegliere qualcun’ altro.

Informatevi a proposito del numero minimo di ospiti sotto al quale non sono disposti a scendere, ma se prevedete di fare le cose in grande allora chiedete se sono abbastanza attrezzati per gestire tutti i vostri invitati senza problemi.


Collana sposa con perle di fiume

COLLANE SPOSA

SPEDIZIONE GRATUITA


La scelta dei piatti da includere nel menù dovrebbe essere fatta tenendo in considerazione diverse variabili tra cui: il tema del matrimonio, la stagionalità degli ingredienti, il luogo,  i gusti degli sposi, il budget, la predisposizione dello chef.

Ma vediamo alcuni aspetti più in profondità:

Il tema del matrimonio

La scelta del menù per il matrimonio dovrebbe riflettere il tema dell’evento, poiché il cibo è parte integrante dell’esperienza complessiva. Se il matrimonio ha un tema rustico, è importante selezionare piatti e presentazioni che evocano un senso di calore, semplicità e tradizione casalinga. Ecco alcuni esempi:

Idee menù matrimonio

Ecco un possibile menù per un matrimonio tradizionale che comprende sia piatti a base di carne che di pesce:

Antipasti:

– Prosciutto e melone: Fette di prosciutto crudo avvolte attorno a pezzi di melone fresco.

– Insalata di mare: Insalata mista di frutti di mare come gamberetti, calamari e cozze, condita con olio d’oliva, limone e prezzemolo.

– Bruschette miste: Crostini di pane tostato con pomodorini freschi, basilico, aglio e olio d’oliva.

Primi piatti:

– Risotto ai frutti di mare: Risotto cremoso preparato con gamberi, cozze, calamari e pomodoro fresco.

– Lasagne alla bolognese: Strati di pasta fresca con ragù di carne, besciamella e parmigiano.

– Tortellini in brodo: Tortellini ripieni di carne serviti in un brodo di carne aromatico.

Secondi piatti:

– Filetto di manzo al pepe verde: Filetto di manzo grigliato servito con una salsa al pepe verde.

– Salmone alla griglia: Filetto di salmone grigliato servito con salsa alla senape e miele.

– Involtini di pollo con gamberi: Petto di pollo farcito con gamberi e formaggio, avvolto in pancetta e cotto al forno.

Contorni:

– Patate al forno: Patate tagliate a spicchi e cotte al forno con rosmarino e aglio.

– Insalata mista: Insalata di lattuga, pomodorini, cetrioli e olive con condimento all’aceto balsamico.

– Verdure grigliate: Zucchine, melanzane, peperoni e cipolle grigliate e condite con olio d’oliva e erbe aromatiche.

Dolci:

– Tiramisù: Dessert classico italiano con savoiardi, caffè, mascarpone e cacao.

– Crostata di frutta: Crostata di pasta frolla farcita con crema pasticcera e frutta fresca.

– Mousse al cioccolato: Mousse al cioccolato cremosa e vellutata, decorata con scaglie di cioccolato.


Antipasti:

– Bruschette miste: Crostini di pane tostato con pomodorini freschi, avocado schiacciato e formaggio di capra.

– Insalata di quinoa: Quinoa, avocado, cetrioli, pomodorini e fagioli neri conditi con lime e coriandolo.

– Ceviche di pesce: Cubetti di pesce crudo marinati con succo di lime, peperoncino, cipolla rossa e coriandolo.

Primi piatti:

– Risotto ai funghi porcini: Risotto cremoso preparato con funghi porcini freschi, parmigiano e prezzemolo.

– Pasta alla carbonara di salmone: Spaghetti conditi con uova, pancetta, parmigiano e cubetti di salmone affumicato.

– Insalata di grano saraceno: Grano saraceno cotto, melograno, feta, menta e olive nere condite con olio d’oliva e aceto balsamico.

Secondi piatti:

– Pollo alla griglia con salsa chimichurri: Cosce di pollo marinato con salsa di erbe fresche, servito con salsa chimichurri e patate al forno.

– Salmone al sesamo: Filetto di salmone marinato con salsa di soia e miele, cotto al sesamo e servito con riso basmati e verdure saltate.

– Tacchino ripieno di quinoa e verdure: Petto di tacchino farcito con quinoa, spinaci, pomodori secchi e feta, servito con salsa di mirtilli rossi.

Contorni:

– Insalata di avocado e mango: Avocado, mango, cipolla rossa, cetrioli e peperoncino fresco conditi con lime e coriandolo.

– Verdure grigliate: Zucchine, peperoni, melanzane e cipolle rosse grigliate e condite con olio d’oliva e erbe aromatiche.

– Patate dolci al forno: Patate dolci tagliate a fette e cotte al forno con rosmarino e aglio.

Dolci:

– Torta di carote e zenzero: Torta umida e speziata con carote grattugiate, zenzero fresco e cannella, glassata con crema al formaggio.

– Cheesecake al lime e cocco: Cheesecake cremosa con base di biscotti al cocco e topping di lime e cocco grattugiato.

– Mousse al cioccolato fondente: Mousse al cioccolato fondente arricchita con caffè e servita con frutti di bosco freschi.


Per un matrimonio vintage, che evoca lo stile e il fascino del passato, puoi optare per un menu che richiama i sapori e i piatti tradizionali reinterpretati in chiave moderna. Ecco un menu che include sia piatti a base di carne che di pesce, adatto a un matrimonio vintage:

Antipasti:

– Crostini al salmone affumicato: Crostini di pane tostato con crema di formaggio, salmone affumicato e cipolla rossa marinata.

– Insalata di pollo alla russa: Insalata di pollo con patate, carote, piselli, uova sode e maionese, servita su foglie di lattuga.

– Melanzane ripiene di tonno: Melanzane cotte al forno e farcite con un ripieno di tonno, pomodoro, capperi e prezzemolo.

Primi piatti:

– Lasagnette ai funghi e tartufo: Lasagnette fatte in casa con funghi misti, salsa al tartufo bianco e parmigiano.

– Ravioli di ricotta e spinaci al burro e salvia: Ravioli ripieni di ricotta e spinaci, conditi con burro fuso e foglie di salvia croccanti.

– Risotto alla crema di scampi: Risotto cremoso preparato con scampi, pomodoro fresco e prezzemolo.

Secondi piatti:

– Filetto di manzo al vino rosso: Filetto di manzo cotto al punto desiderato e servito con una salsa al vino rosso e patate gratinate.

– Sogliola alla mugnaia: Filetti di sogliola impanati e cotti al burro, serviti con spicchi di limone e prezzemolo.

– Pollo al curry con riso basmati: Cosce di pollo cotte in una salsa cremosa al curry, servite con riso basmati e mandorle tostate.

Contorni:

– Insalata di patate e cipolla: Patate cotte al vapore e condite con cipolla rossa, aceto, olio d’oliva e prezzemolo.

– Verdure al forno con erbe aromatiche: Verdure di stagione tagliate a dadini e cotte al forno con olio d’oliva, aglio e erbe aromatiche.

– Purea di piselli: Piselli freschi cotti e passati con una spruzzata di panna e burro, conditi con noce moscata e sale.

Dolci:

– Torta Sacher: Torta al cioccolato e marmellata di albicocche, ricoperta di glassa di cioccolato fondente.

– Crostata di frutta: Crostata con base di pasta frolla e ripiena di crema pasticcera, decorata con frutta fresca di stagione.

– Panna cotta alla vaniglia: Panna cotta al profumo di vaniglia, servita con una salsa di frutti di bosco e decorata con foglie di menta.


Per un matrimonio minimalista e moderno, è importante mantenere il menu semplice ed elegante, con piatti che si distinguono per la loro presentazione pulita e raffinata. Ecco un menu che include sia piatti a base di carne che di pesce, adatto a un matrimonio minimalista e moderno:

Antipasti:

– Tartare di tonno: Tonno crudo tagliato a cubetti e condito con olio extravergine di oliva, lime, pepe nero e erbe aromatiche, servito su crostini di pane integrale.

– Insalata di quinoa e avocado: Quinoa cotta, avocado a cubetti, pomodorini ciliegia, cetrioli e cipolla rossa, conditi con un vinaigrette leggero al lime e coriandolo fresco.

– Caprese moderna: Mozzarella di bufala affumicata, pomodori datterini tagliati a metà, basilico fresco e riduzione di aceto balsamico, presentati su piatti quadrati o rettangolari.

Primi piatti:

– Spaghetti aglio, olio e peperoncino con gamberi: Spaghetti al dente conditi con olio d’oliva, aglio, peperoncino fresco e gamberi saltati in padella, finiti con prezzemolo fresco tritato.

– Risotto al limone e zafferano: Risotto cremoso preparato con zafferano, scorza di limone grattugiata e vino bianco, finito con burro e parmigiano.

– Gnocchi di patate viola con burro e salvia: Gnocchi fatti in casa con patate viola, serviti con burro fuso e foglie di salvia croccanti.

Secondi piatti:

– Filetto di manzo alla griglia con salsa al vino rosso: Filetto di manzo cotto alla perfezione sulla griglia e servito con una salsa ridotta al vino rosso e timo fresco.

– Salmone al forno con salsa alla senape e miele: Filetto di salmone fresco cotto al forno e servito con una salsa leggera al limone, senape e miele.

– Pollo arrosto con salsa allo zenzero e lime: Cosce di pollo marinato con zenzero fresco, lime e aglio, arrosto al forno e servito con una salsa fresca allo zenzero e lime.

Contorni:

– Insalata mista con vinaigrette al limone e miele: Mescolanza di insalata fresca con una semplice vinaigrette fatta con succo di limone, miele, olio d’oliva e sale.

– Asparagi al vapore con burro di limone: Asparagi freschi cotti al vapore e conditi con burro fuso aromatizzato al limone e sale marino.

– Patate novelle al rosmarino: Patate novelle cotte al forno con olio d’oliva, aglio, rosmarino fresco e sale.

Dolci:

– Torta al cioccolato e lampone: Torta al cioccolato fondente ricoperta di glassa al cioccolato e decorata con lamponi freschi.

– Tiramisù in bicchiere: Tiramisù moderno presentato in bicchieri individuali, con strati di savoiardi inzuppati nel caffè, crema di mascarpone e cacao in polvere.

– Gelato alla vaniglia con salsa alla frutta: Gelato alla vaniglia servito con una salsa fresca alla frutta di stagione e foglie di menta.

Stagione

Quando si pianifica il menù per un matrimonio, è essenziale considerare la stagionalità degli ingredienti. Utilizzare ingredienti freschi e di stagione non solo garantisce il miglior sapore e la migliore qualità, ma può anche ridurre i costi e l’impatto ambientale. Gli ingredienti di stagione offrono una varietà di sapori unici e distintivi, permettendo al catering di creare piatti più creativi e interessanti che riflettano le caratteristiche distintive di quel periodo dell’anno. Inoltre, scegliere ingredienti di stagione promuove la sostenibilità ambientale, poiché spesso richiedono meno energia per essere coltivati e trasportati. Adattare il menù in base alla stagione consente di creare un’esperienza culinaria più autentica e memorabile per gli ospiti, che rifletta lo spirito e il carattere del matrimonio. 

Luogo 

La scelta della località per il matrimonio può influenzare non solo l’atmosfera  dell’evento, ma anche il menù proposto agli ospiti. Integrare ingredienti o ricette tipiche del luogo può arricchire l’esperienza culinaria e offrire agli ospiti un viaggio gastronomico unico. Questo approccio è particolarmente significativo per gli ospiti provenienti da altre città o paesi, che potrebbero essere curiosi di assaggiare i sapori locali e immergersi nella cultura culinaria della regione ospitante. Ad esempio, se il matrimonio si tiene in un luogo noto per la sua cucina di mare, come una località costiera, il menu potrebbe includere piatti a base di pesce fresco e frutti di mare locali. Il vostro matrimonio diventerebbe anche un’opportunità per gli ospiti di esplorare e apprezzare la ricchezza della cucina locale.

I gusti degli sposi

Senza dubbio, il vostro matrimonio è un’occasione unica e il menù dovrebbe essere una celebrazione dei vostri gusti e delle vostre preferenze culinarie. Mentre è importante considerare anche i gusti degli ospiti e offrire una varietà di opzioni, non dimenticate di includere piatti che vi emozionino e vi delizino personalmente. Questo è il momento per viziarvi e concedervi le pietanze che amate di più, creando un’esperienza gastronomica che rifletta la vostra storia e il vostro amore. Quindi, mentre pianificate il menu, assicuratevi di inserire quelle specialità culinarie che vi fanno brillare gli occhi e che renderanno il vostro giorno ancora più indimenticabile. Dopo tutto, questo è il vostro momento speciale e il menù dovrebbe essere all’altezza delle vostre aspettative e dei vostri desideri.

Durante la prova menù, è importante che il vostro fornitore per il banchetto nuziale vi permetta di assaggiare accuratamente i suoi piatti senza mettervi fretta nella decisione. Evitate coloro che potrebbero cercare di influenzarvi prematuramente o che potrebbero optare per una prova menù improvvisata o incompleta, mostrandovi semplicemente delle foto anziché farvi gustare i loro piatti. La vostra scelta avrà un impatto significativo sulla percezione complessiva dell’evento da parte dei vostri ospiti, quindi cercate un fornitore disposto a offrirvi un’esperienza il più vicina possibile a quella del giorno del matrimonio.


Fermaglio sposa floreale

FERMAGLI SPOSA

SPEDIZIONE GRATUITA


Quando fare la prova menù?

Alcuni catering vi permetteranno di farla prima altri dopo che gli avrete fermati, in ogni caso è importante sapere bene come procedere e quali eventuali costi vi verranno addebitati per la prova.

in generale potremmo definire 2 situazioni:

Prova menù prima della prenotazione

È consigliabile fare la prova menù prima di firmare il contratto e versare l’acconto. In questa situazione, molti fornitori includeranno la prova menù nel costo totale del pacchetto e non la faranno pagare separatamente. Tuttavia, se decidete di non confermare il fornitore, potrebbe essere richiesto il pagamento della prova menù anche se non si procede con la prenotazione.

Prova menù dopo la prenotazione

Nel caso in cui la prova menù avvenga dopo la firma del contratto e il versamento dell’acconto, significa che avete già preso una decisione definitiva e state utilizzando la prova per definire i dettagli dei piatti da servire al banchetto. In questo scenario, è probabile che il costo della prova sia incluso nel preventivo fornito dal vostro fornitore.

Ci sono poi delle situazioni particolari in cui potrete farvi un’ idea a proposito del del catering e riguardano in particolare due casi:

Open day

Durante gli open day, il catering interno o in collaborazione con la location può invitare le coppie in procinto di sposarsi a degustare i propri piatti. Questo offre l’opportunità di assaporare la cucina del catering, esplorare la location e trascorrere del tempo piacevole insieme ad altre coppie. Questi eventi sono solitamente organizzati con l’obiettivo di promuovere sia la location che il catering, quindi le aziende li considerano come un investimento pubblicitario e non addebitano alcun costo per la degustazione, che rimane interamente a loro carico.

Eventi

Eventi simili possono essere organizzati coinvolgendo anche altri fornitori come musicisti, fioristi, e altri professionisti del settore matrimoniale. A differenza degli open day, potrebbe essere richiesto l’acquisto di un biglietto d’ingresso per partecipare a tali eventi. Tuttavia, la qualità dell’esperienza potrebbe essere più elevata, offrendo l’opportunità di incontrare personalmente una varietà di fornitori che possono contribuire alla realizzazione del vostro matrimonio. Questi eventi sono spesso progettati per attrarre prenotazioni e offrono un’occasione unica per conoscere e interagire con professionisti del settore.

Il contratto con cui sancire l’accordo con il catering deve essere il più dettagliato possibile e possibilmente dovrebbe includere anche le alternative possibili in caso di imprevisti come pioggia, assenza chef e altri imprevisti improbabili ma possibili.

Oltre a tutto quanto il consueto(dati anagrafici, data e luogo del matrimonio,ecc..) vediamo comunque cosa altro potrebbe includere il vostro accordo con il catering:

Menù

La parte saliente di tutto il contratto è proprio il menù per cui dovrebbe essere presente nel contratto o almeno in allegato, anche i menù speciali e quello dello staff dovrebbero essere inclusi per ognuno di questo sarebbe meglio se specificato anche il prezzo a persona.

Orari

Gli orari devono essere chiariti prima sia quello di inizio e quello di termine del servizio, chiedete di specificare anche cosa succede dopo l’orario concordato per capire se è possibile pagare un extra per prolungare la serata ed eventualmente a quanto ammonta.

Servizio di catering dettagliato

Specificare il tipo di servizio offerto, come servizio al tavolo, buffet, open bar…

Personale

Specificare il numero e il tipo di personale fornito dal catering per servire gli ospiti, compresi cuochi, camerieri, e coordinatori di eventi.

Attrezzature e arredamenti

Elencare gli articoli forniti dal catering, come piatti, posate, bicchieri, tovaglioli e altre attrezzature da cucina.

Decorazioni e allestimenti

Se il catering offre servizi aggiuntivi di decorazione o allestimento, assicurarsi che sia incluso nel contratto.

Servizi aggiuntivi

Se il catering offre servizi extra come il coordinamento dell’evento, l’intrattenimento, la fotografia o altri servizi correlati, assicurarsi di includerli nel contratto.

Requisiti tecnici

Specificare eventuali requisiti tecnici, come accesso alla cucina, spazio per il catering, elettricità, acqua, ecc.

Pagamento

Definire i termini di pagamento, inclusi l’importo della caparra e il saldo dovuto prima o dopo l’evento.

Condizioni di cancellazione

Stabilire le politiche di cancellazione, comprese le penali eventualmente applicabili.

Assicurazione e responsabilità

Chiarire le responsabilità e le assicurazioni relative a danni, infortuni o incidenti che potrebbero verificarsi durante l’evento.

Regolamenti locali

 Assicurarsi che il catering sia a conoscenza e rispetti tutte le leggi e i regolamenti locali relativi alla somministrazione di cibo e bevande.

Comunicazione

Definire il metodo di comunicazione tra voi e il catering durante la pianificazione e l’esecuzione dell’evento, specificando chi sarà il referente e le altre figure coinvolte(nomi e cognomi)

Garanzie di qualità

Se previsto, includere garanzie sulla qualità del cibo e del servizio offerto.

Avanzi

Che decidiate di farveli confezionare per gli ospiti (doggy bag) di portare via voi o di donare alle associazioni benefiche, assicuratevi di gestire in accordo con il catering questo aspetto per evitare sprechi di cibo. 

Disposizioni sulla risoluzione delle controversie

Se necessario, includere clausole che disciplinino la risoluzione delle eventuali dispute tra voi e il catering.

Assicurarsi di leggere attentamente tutti i dettagli e di chiarire eventuali dubbi prima di firmare l’accordo con il catering per garantire una pianificazione senza intoppi e un evento matrimoniale indimenticabile.


Coroncina sposa

CERCHIETTI SPOSA

SPEDIZIONE GRATUITA


Tra 80 e 120€ a persona.

Questa è la risposta sintetica, ma come ben sappiamo e come abbiamo appena visto questo prezzo dipende da molti fattori ed è un prezzo di media, vuol dire che potrà essere anche più alto o più basso.
Questo parametro è influenzato da tutti quei parametri che abbiamo visto nel contratto, possiamo dire comunque che la spesa per il catering rappresenta spesso la voce più pesante del matrimonio e può rappresentare da sola tra il 25 e il 30% dell’ intero budget.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI:

SEGUIMI SU INSTAGRAM E SCOPRI CHI SONO